closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Migranti, onda d’Egitto

La rotta balcanica è quasi chiusa e in Italia molti si aspettano un’estate di sbarchi record. Ma i siriani restano intrappolati nella guerra. O in Grecia. E questa non è una nuova Libia

Non si è aperta alcuna nuova autostrada marittima per scafisti dall’Egitto all’Italia e le ricostruzioni che parlano di un nuovo Gheddafi chiamato Al Sisi che usa i profughi come rappresaglia diplomatica sono, al momento, illazioni. È vero invece che negli ultimi due giorni, da giovedì, sono sbarcati sulle coste siciliane oltre mille migranti, in gran parte partiti dalla Libia ma due pescherecci sono arrivati al porto di Augusta dopo giorni di traversata dall’Egitto, con a bordo molti minori egiziani non accompagnati. L’Egitto come base di partenza di una parte residuale del flusso di migranti verso l’Italia non è una novità,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi