closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Obama «richiama» Renzi. E lui scatta sull’attenti

Afghanistan. Malgrado 14 anni di fallimenti, gli Usa rimandano il loro disimpegno dal fronte afghano. Gli alleati, Italia in testa, s'accodano. Ma stavolta il parlamento potrebbe chiedere conto dell'esito disastroso della guerra

Renzi in visita alla base italiana ad Herat in Afghanistan

Renzi in visita alla base italiana ad Herat in Afghanistan

Obama chiama. Renzi, sull’attenti, risponde. Più realista del re. Più veloce degli altri alleati degli Stati Uniti. Giovedì scorso Obama ha annunciato la decisione di prolungare la presenza dei soldati americani in Afghanistan oltre il 2016, chiedendo l’impegno degli alleati affinché si allineassero alle decisioni di Washington. Il giorno successivo, da Venezia, il presidente del Consiglio italiano gli ha risposto. Già allineato. «L’Italia è un grande Paese, stiamo valutando in queste ore la richiesta americana di proseguire per un altro anno», ha dichiarato Renzi, per il quale, «se l’impegno americano in Afghanistan prosegue, penso sia giusto che anche da parte...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.