closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Re Salman frena l’alleanza con Hamas

Arabia saudita. Il ministro degli esteri Adel al Jubeir ha descritto come un pellegrinaggio religioso il recente arrivo nel regno dei vertici del movimento islamico palestinese. Sorti ostacoli all'inclusione di Hamas nella coalizione sunnita anti Iran che la monarchia saudita sta mettendo in piedi. Tra gli islamisti palestinesi non pochi premono per confermare l'alleanza con Tehran

Re Salman dell'Arabia saudita e il leader di Hamas Khaled Meshaal (foto dal sito the-levant.com)

Re Salman dell'Arabia saudita e il leader di Hamas Khaled Meshaal (foto dal sito the-levant.com)

Sono falliti i negoziati tra la monarchia saudita e Hamas volti ad includere anche il movimento islamico palestinese nel "fronte arabo sunnita" opposto all'Iran sciita? Il sospetto è forte dopo le "precisazioni" fatte ieri dal ministro degli esteri saudita Adel al Jubeir, braccio esecutivo della politica regionale di Re Salman. «L'arrivo nel nostro regno, la scorsa settimana, di una delegazione di Hamas ha avuto uno scopo religioso e non politico», ha detto al Jubeir, aggiungendo che «non sono mutate le relazioni tra l'Arabia saudita e il movimento islamico palestinese», che dal 2007 controlla Gaza.   Certo la delegazione di Hamas...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.