closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Signori, cala il sipario sull’ultimo spettacolo

A teatro. Tra nebbie burocratiche e una nuova riforma sale storiche e piccoli spazi si trasformano in baracconi d’arte varia.Un reparto culturale di primaria importanza. ma governato attraverso nomine politiche basate sulla spartizione che fanno temere la catastrofe

foto Reuters

foto Reuters

Gli «almanacchi, almanacchi nuovi» sarebbero (molto leopardianamente) assai deludenti per chi volesse reclamizzare le nuove chances della scena italiana. L’unica vera novità, per ora, è l’organizzazione dell’intervento statale nel settore, dove qualsiasi soggetto deve dare forma e nome adeguati alle proprie aspirazioni (di sovvenzionamento, innanzitutto) entro il prossimo 31 gennaio. Scade a quella data la presentazione delle domande di riconoscimento, e conseguente contributo ministeriale, da parte di tutti coloro che fanno teatro in Italia. L’elaborazione primigenia della «riforma» era stata dell’ex ministro Bray. Caduto questi col governo Letta, tutto è stato rielaborato e aggiustato dall’onnipotente direttore generale dello spettacolo al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.