closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Tra Pasolini e Brecht, te piace ‘o presepe?

A teatro. «Natale in casa Cupiello» all'Argentina di Roma nell'allestimento di Antonio Latella, nel trentesimo anniversario della morte di Eduardo De Filippo. Lettura personale e forse troppo estrema del regista e Linda Dalisi, la collaboratrice drammaturgica

Francesco Manetti

Francesco Manetti

Tra la scadenza delle feste imminenti e quella del trentesimo anniversario della morte di Eduardo, arriva finalmente in scena il primo spettacolo vero della stagione dell'Argentina, Natale in casa Cupiello (all'Argentina appunto, fino al giorno di capodanno 2015). E sarà uno spettacolo di sicuro sorprendente, al di là di possibili entusiasmi o delusioni, per il pubblico dello stabile. Perché la storia del presepe in casa Cupiello è uscita da molto tempo dall'ambito dei palcoscenici, per entrare nell'immaginario e nel linguaggio comune, sia per il titolo che per il suo sconsolato e ricorrente refrain Te piace ‘o presepe? che il capofamiglia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.