closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La bolgia Trump è finita. Ora calma, tocca a Hillary

Verso la Casa Bianca. Archiviata la convention repubblicana, da domani va in scena il suo opposto. A Filadelfia i dem procedono, pacatamente, alla loro «nominee». Se l’inclusione dei «sanderistas» sarà reale, Clinton potrà contare su tutto il partito

Tampa (Florida), sostenitrice-lettrice di Hillary Clinton al comizio di ieri

Tampa (Florida), sostenitrice-lettrice di Hillary Clinton al comizio di ieri

Il cosiddetto «rimbalzo», il bounce, c’è stato. La convention repubblicana regala a Donald J. Trump una manciata di punti nei sondaggi, quanto basta, secondo Reuters-Ipsos, per quasi appaiarsi a Hillary, finora sempre in testa con un certo distacco rispetto al rivale repubblicano. L’attenzione dei media, nei giorni scorsi, era tutta concentrata nel catino della Quicken Loans Arena di Cleveland e, come avviene a ogni convention, essa è rimbalzata nei giorni successivi traducendosi in un avanzamento nei sondaggi per il candidato sotto i riflettori. Nel 2012, nella convention di fine agosto a Tampa, Mitt Romney fece un salto di cinque punti,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi